Consigli per creare la tua Landing Page perfetta

By in
104
Consigli per creare la tua Landing Page perfetta

Creare una landing page perfetta, cioè altamente performante non è un gioco da ragazzi; ci vogliono mesi e mesi di test per capire cosa veramente funziona per la tua attività ma ci sono sicuramente dei passaggi che puoi seguire per facilitare la realizzazione della tua landing page perfetta.

Cos’è una landing page?

Una pagina web specificamente strutturata che il visitatore raggiunge dopo aver cliccato un link o una pubblicità. Questa pagina è appositamente sviluppata per trattare specifici argomenti: mostra contenuti che sono un’estensione del link o della pubblicità ed è ottimizzata per una specifica parola chiave, o frase, per “attrarre” i motori di ricerca. È l’elemento cardine di qualsiasi attività di web marketing perché permette di trasformare gli utenti in clienti.

Fonte: Wikipedia

Gli obiettivi di una landing page sono molteplici e riguardano soprattutto l’esigenza del singolo, vediamone alcuni:

👉Favorire l’acquisizione di nuovi contatti per l’invio della newsletter;

👉Convertire i visitatori in clienti;

👉Aumentare il numero di download.

In linea generica, però, ci sono alcuni aspetti della tua landing page da curare per non mettere in fuga i tuoi utenti. Quali sono?

Messaggi in linea

La coerenza fra annuncio pubblicitario, sul quale l’utente clicca per arrivare alla tua pagina e la landing page stessa è di importanza vitale.
Se prometti, devi mantenere. Se introduci, nella landing devi spiegare e fornire ulteriori e chiari dettagli.
No alle frasi acchiappa click con landing page che deludono l’utente. Il rischio? Un’alta percentuale di abbandono e soldi spesi per niente.

Non annoiare

landing page perfetta - regole

Quando l’utente arriva in pagina devi fare di tutto per non fargli perdere l’interesse guadagnato con un click su un annuncio mirato, e catturare subito la sua attenzione.
Come fare? Bisogna dargli ciò che cerca, non dilungarsi troppo con i messaggi. Evita i papiri; prima elenca l’essenziale e poi inserisci le informazioni aggiuntive, che l’utente leggerà solo una volta che avrai conquistato la sua fiducia.

No al disordine

La grafica conta. Informazioni mirate inserite in un contesto ordinato, pulito e chiaro aiutano a favorire l’attenzione del potenziale cliente.

Ottimizza la Call To Action

call-to-actionStai cercando di far arrivare un messaggio chiaro e preciso, hai curato tutto: testi, immagini, tempistiche di campagna, target. Cosa ti manca? L’invito all’azione è molto importante. Va messo al posto giusto, costruito con un messaggio adeguato.

Il pulsante di call to action deve rispettare le seguenti caratteristiche:

👉deve essere preceduto da una spiegazione chiara di ciò che si offre al potenziale cliente;

👉deve favorire l’azione, quindi bisogna studiare le parole giuste che lo compongono. Questo dipende da te, può essere presentato nelle formule classiche: Mi iscrivo, oppure Iscriviti, Scopri di più, Acquista ora… anche se ne ho visti di più incisivi e/o creativi: Mi interessa, Lo voglio, è già mio… Insomma, solo per il pulsante di call to action dovremmo star qui a scrivere un articolo. Ricorda che anche questo elemento deve essere in linea con il tuo tono di voce aziendale. Servono parecchi test per capire quale sia il più giusto per convertire in una determinata situazione;

👉deve essere graficamente in linea con il tuo sito. Quindi seguire la tua palette di colori, e riportare un font semplice, ancora meglio se quello utilizzato per altri pulsanti;

👉a volte va ripetuto all’inizio e alla fine della landing page per facilitare il click. Non abusatene!

Certificati, marchi e riconoscimenti

Tutto ciò che è volto ad aumentare la tua credibilità è un elemento gradito all’utente che si sta letteralmente mettendo nelle tue mani. Questo non vuol dire auto-celebrarsi inutilmente rischiando di diventare noiosi ma significa fornire un ulteriore motivo di fiducia che aumenterà le possibilità che l’utente converta.
Quindi sì a certificati e marchi, riconoscimenti o recensioni di clienti (vere, non fittizie).

 

esempio landing page perfetta groupon
Esempio landing page semplice
esempio landing page perfetta code
Esempio landing page con video esplicativo

Ultimamente vedo in giro landing page infinite che contengono un sacco di informazioni. Non c’è una regola secondo la quale una landing page debba rispettare una lunghezza specifica, ma io preferisco di gran lunga quelle che forniscono tutte le informazioni essenziali, senza dilungarsi troppo. Pena; confondere l’utente, esasperandolo con le troppe informazioni.

Ora che hai capito quali sono gli step da seguire, sei pronto a creare la tua landing page perfetta?

 

54321
(0 votes. Average 0 of 5)
Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *