Gestire i social durante l'estate: sì o no?

By in
322
Gestire i social durante l'estate: sì o no?

Devo gestire i social durante l’estate, oppure visto che i miei clienti/fornitori vanno in vacanza posso fermare tutto e ripensarci al mio rientro?

Dimmi che non me lo stai chiedendo davvero… 🙂

I social non vanno in vacanza, mai.
Anzi, non per metterti ansia, però è capitato di aziende che hanno dovuto far fronte ad una corposa crisi di reputazione proprio nel periodo in cui si presume tutti siano belli sdraiati e rilassati in riva al mare.

Lo sai che i tuoi clienti sono più attivi sotto l’ombrellone che fra le scrivanie di un ufficio? Pensaci bene, è ora di sfruttare le tue potenzialità e comunicare al tuo target in un modo costante ma che non risulti invasivo.

Sono finiti i tempi in cui si postava su facebook l’immagine “chiuso per ferie” e non ci si pensava più. Almeno tu, che hai un’attività o un’azienda da portare avanti non te lo puoi permettere.

A maggior ragione se ti sei messo in testa di gestire i social network a livello professionale, in modo che siano un vero e proprio canale di business che porta risultati tangibili e che influiscano sul fatturato.

Ma quindi, come organizzare le pubblicazioni sui social durante l’estate? Come tenere testa alle possibili interazioni?

Ogni azienda ha dinamiche differenti, non possiamo farne un discorso generale: bisogna sempre valutare caso per caso. La tua attività dovrebbe però rimanere costante, pubblicazioni e interazioni devono esserci, magari ridimensionate ma presenti, con una strategia adeguata al periodo e che risponda a specifiche esigenze.

Se il tuo prodotto o servizio segue delle dinamiche stagionali, e se l’estate equivale per te all’alta stagione, allora è un discorso a parte; devi poterlo sfruttare a pieno e rispondere ad ogni richiesta o segnale da parte dei tuoi utenti. In quel caso ti serve qualcuno che lo faccia per te in modo costante per non perderti il periodo di migliore visibilità.

Qualcuno tipo un social media manager che odi le vacanze 😀Hai bisogno di un Social Media Manager per l'estate

Come puoi sapere quando il tuo target è più attivo? Dai un’occhiata agli insights e potrai notare eventuali picchi stagionali.

Ecco cosa puoi fare per gestire i canali social aziendali durante il periodo estivo:

1 Pianifica i contenuti con criterio

Elabora una strategia partendo dall’analisi del tuo target e del prodotto/servizio che offri.
L’estate è un buon periodo? Cosa vogliono i miei utenti? Posso sfruttare il periodo per comunicare efficacemente, senza essere ridondante?
I post tematici potrebbero essere un’idea. Se sai che la maggior parte dei tuoi clienti andrà in vacanza, crea dei post divertenti che abbiano a che fare con diverse tipologie di viaggio, cercando di non andare mai fuori tema.
Se ad esempio sei una creativa, se realizzi oggettistica fatta a mano, cerca di promuovere prodotti del tuo catalogo in linea con la stagione, che siano funzionali. Immagina il tuo cliente tipo che utilizza lo smartphone sotto l’ombrellone e che vede un post di un tuo prodotto; magari decide di acquistarlo subito, o forse, grazie a questo contenuto si ricorderà chi sei!

2 Usa strumenti di programmazione

Se anche tu devi andare in vacanza le cose da fare sono due: o decidi di affidare la tua comunicazione online ad un esperto che possa occuparsene mentre tu ti godi il meritato riposo, oppure pianifichi i contenuti per il tempo in cui sarai via, creando un calendario editoriale e programmandoli grazie a strumenti come hootsuite o buffer.

Ricorda che facebook permette di schedulare i post senza bisogno di utilizzare app esterne. Non è così per gli altri social.

3 Monitora e modera i commenti

Se decidi di fare tutto da solo, attiva le notifiche per i commenti alla tua pagina e cerca di rispondere a tutti nel più breve tempo possibile. Su facebook – per quanto riguarda i messaggi privati – puoi anche aiutarti con le risposte pre-impostate ma attenzione a gestirle bene.
Tieni d’occhio le recensioni ed eventuali commenti pubblici, nel caso tu abbia impostato l’opzione che permette all’utente di pubblicare.

4 Definisci una policy per le emergenze

Ti rimando alla lettura del mio articolo sulla gestione di una crisi di reputazione aziendale; questo per approfondire il discorso su come affrontare un’emergenza sui social network.

Lo so, in estate sarebbe ancor più una scocciatura, ma bisogna essere pronti.

Anche solamente rispondere ad una recensione negativa, o ad una richiesta bizzarra di un fan richiede assistenza; basta elaborare un documento che altro non è che un template con delle risposte più o meno definite, da seguire come linea in caso di bisogno.

Bastano poche accortezze per iniziare a gestire al meglio le proprie pagine social aziendali, sicuramente non bisogna dimenticarsene, con la speranza di riprendere tutto da dove lo si è lasciato, una volta tornati. Ricorda che gli algoritmi lavorano anche con un occhio di riguardo all’omogeneità dei contenuti, alla frequenza e all’interazione.

Ora dimmi, come intendi gestire le tue pagine social per non rovinarti le vacanze?

Se hai bisogno di qualcuno che li gestisca al posto tuo, puoi sempre chiedermi un preventivo.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *